The Cannibal Family- Benvenuti in famiglia.

“Tu sei…. Il diavolo!”

Salve a tutti e bentornati qui a “Il Volto Dei Fumetti”. Quale è la ricetta alla base di un fumetto horror, splatter e dannatamente disturbante come “THE CANNIBAL FAMILY”? Non lo sapete? Bene! Scopriamolo insieme! Partiamo con gli ingredienti:

-250gr di cannibalismo

-Un cucchiaino e mezzo di famiglia particolare

-Una tazza di passato sanguinolento

-Una manciata di personaggi folli e sadici

-E tanta carne umana

Prendete la carne umana e tagliatela a bocconcini, poi prendete la tazza di passato sanguinolento e versateci  dentro un cucchiaino e mezzo di famiglia particolare. Dopo aver mischiato per bene, mettete la miscela all’interno di una busta, poi metteteci i bocconcini, sigillate la busta e lasciatela in frigo per qualche ora in modo che la carne assorba meglio il sugo. Una volta terminata l’attesa, tirate fuori dal frigo la busta, preparate una padella e mettetela su un fornello a cottura media. Versateci un filo d’olio e la busta con la carne e il sugo, che avete preparato in precedenza e iniziate la cottura. Poco prima che la carne si colori versateci una manciata di personaggi folli e sadici, attendete ancora qualche minuto et voila! Il vostro fumetto sarà cotto a puntino e pronto a sfamare anche il più vorace dei lettori. fhbzdhfzgnsfLa storia di “The Cannibal Family” è ambientata in Italia, e segue le vicende passate e presenti della famiglia Petronio, un nucleo familiare cannibale che appunto si ciba della peggiore feccia della società. Stupratori, pedofili, assassini, prostitute, criminali di ogni genere vengono macellati, cucinati e serviti dai particolari domestici che abitano la villa. Protagonista indiscusso, nonché capostipite della famiglia è Alfredo, che senza mezzi termini potremmo definire il diavolo in persona. Un personaggio senza morale, sadico, che tratta tutti come pezzi di carne tranne i membri della sua famiglia, violento, affamato di odio e sangue, brillante quanto pazzo, insomma il personaggio più disturbante che mai troverete in un fumetto. Ma da cosa nasce questo spietato patriarca della progenie cannibale dei Petronio? 3536_964347376979994_5793576105087947409_nInnanzitutto dalla esigenza editoriale nel pubblicare un fumetto crudo come la carne, nessuna casa editrice al tempo era disposta a pubblicare una prodotto geniale, quanto malato e folle come questo. E così i due autori Stefano Fantelli e Rossano Piccioni crearono l’Edizioni Inkiostro, una piccola realtà che consenti loro di dare alla luce il lavoro di cui vi sto parlando oggi. Il secondo motivo della nascita di Alfredo Petronio è in risposta alla brutta piega che sta prendendo questa società: non ci sono più valori, la gente egoista prende da gli altri solo ciò che gli serve, il menefreghismo regna incontrastato. Se questo è il mondo a cui andiamo incontro, allora perché non dovrebbe esserci qualcuno con queste caratteristiche che ci tratti per ciò che stiamo diventando, puri e semplici pezzi di carne. provaSe non si era capito ammiro moltissimo “The Cannibal Family”, non solo per la sua pesantezza e per l’idea del cannibalismo che mi affascina terribilmente, ma anche per il coraggio e l’audacia che i due autori hanno dimostrato nel creare una casa editrice per ospitare la loro creatura politicamente scorretta e disturbante. Nel panorama del fumetto odierno è molto difficile farsi pubblicare un fumetto, figuriamoci per un editore entrare in competizione con i colossi del mercato che detengono il monopolio delle pubblicazioni. Eppure l’Edizioni Inkiostro sta lottando con tutte le sue forze, sfoggiando armi che gli altri non sarebbero nemmeno in grado di immaginare e una di queste è proprio “The Cannibal Family”. E voi cosa ne pensate di questo fumetto? Fatemelo sapere nei commenti o via mail! Come sempre vi aspetto con nuove, succulenti e prelibate pietanze qui a “Il Volto Dei Fumetti”! Buon appetito e alla prossima!!!!!!!!!!!

PS: Vuoi acquistare questo fumetto? Basta cliccare QUI per accedere allo store online del rivenditore ufficiale!

1_cover

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...