Uzumaki- Una spirale di orrore.

“Credo che tu possa capirmi Goshima! Le spirali sono fantastiche! Le spirali sono la più alta forma d’arte!”

Salve a tutti e benvenuti qui a “Il Volto Dei Fumetti”! La spirale è una figura geometrica dalle mille sfaccettature, essa è legata al concetto di un continuo quanto infinito divenire o all’eterno ritorno ad un unico punto di origine.  Questa particolare forma è presente anche in natura nelle conchiglie, nelle corna di alcuni animali e perfino nella struttura delle galassie. Eppure nessuno penserebbe mai che dietro a questa semplice linea si possa nascondere un vortice di orrore e inquietudine, ma qualcuno lo ha fatto e ha riversato tutto ciò in un manga. Ecco a voi, “UZUMAKI”.uzumaki La storia è ambientata a Kurouzu, un piccolo paesino del Giappone, e la nostra protagonista è una studentessa delle superiori di nome Kirie Goshima. Strani fenomeni hanno cominciato a verificarsi in città da quando il padre di un amico di Kirie, Shiuchi Saito, ha perso completamente la testa per le spirali. Infatti sono giorni che non va al lavoro e passa tutto il tempo nel suo studio a collezionare e osservare oggetti dalla forma o dai motivi che lo prendono così tanto. Nemmeno disfarsi di tutti gli oggetti che lo ossessionano, riuscirà a salvaguardare la salute dell’uomo che, in preda alla pazzia, immolerà il suo corpo alla figura geometrica tanto ricercata. 9427877_origMa questo macabro quanto bizzarro evento è solo il primo di una lunga serie che infesterà la citta di Kirie. Quello che più mi ha colpito di questo manga è il fatto che l’autore, Junji Ito, sia partito da un elemento così innocuo e normale e lo abbia trasformato in qualcosa di oscuro e grottesco. Le analogie riferite alle spirali in questo manga sono moltissime, tutte caratterizzate alla perfezione ma soprattutto inquietanti. Non c’è scena che non rimane impressa nella mente del lettore, che pagina dopo pagina non può fare a meno di continuare a divorare questo vortice di follia, metamorfosi e morte.68caccbeca4985eb12d8d76282952177 Infatti la sensazione che si ha leggendo questo manga, è quella di trovarsi di fronte ad un subdolo quanto magnetico espediente, magistralmente celato dai pesanti tratti di china sulle tavole, che ci impedisce di distogliere l’attenzione dalle macabre e cupe atmosfere del fumetto. Solamente lavorando per questo articolo mi sono accorto del perché l’autore abbia usato proprio le spirali come elemento horror  e del loro aspetto ipnotico. resize_27Altro pregio di questo manga è il formato con cui si presenta questa nuova iniziativa editoriale della Star Comics targata Umami, che ci permette con le sue grandezze di apprezzare maggiormente le tavole dell’autore. E voi cosa ne pensate di “Uzumaki”? Fatemelo sapere qua sotto nei commenti o via mail! E come sempre vi aspetto con nuove spirali, qui a “Il Volto Dei Fumetti”! Ciaooooooooo!

PS: Vuoi acquistare questo fumetto? Basta cliccare QUI per accedere allo store online del rivenditore ufficiale!

91OmD0VDh7L

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Emanuele Rossi Ragno ha detto:

    Interessante! Mai preso in considerazione!

    In fondo, c’è horror e horror: https://inchiostroevecchifumetti.wordpress.com/2018/05/21/samuel-spano-intervista/

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...